Itinerari Bici da Corsa

 

Scopri i percorsi e gli Itinerari per la bici da corsa in Trentino sull'AlpeCimbra a Folgaria, Lavarone e Luserna

  • 0 Recensione

Lungo percorso che dall'altopiano porta giù nell'Alta Valsugana, per poi tornare in quota percorrendo la storica Strada del Menador, nota agli storici come Kaiserjaegerweg (guerra 1914-1918). Si sviluppa a seguire sull'altopiano di Luserna, la patria dei Cimbri, prosegue sul alltopiano di Lavarone e rientra a Folgaria superando il valico del Sommo.

  • 0 Recensione

Dai 187 m di quota di Calliano, nella valle dell’Adige, ai 1614 m di Passo Coe, sull’Alpe di Folgaria, è una bella arrampicata, degna delle «Grandi salite del Trentino»! Ma per i veri amatori delle scalate il dislivello «da campioni» non spaventa, stimolati anche dal fatto che Passo Coe è stata tappa di montagna del Giro d’Italia 2002, tappa che vide allora la vittoria del russo Pavel Tonkov. Un percorso tutto in salita dunque, per la bella valle del Rio Cavallo e per il terrazzo folgaretano, prima di approdare al passo dei campioni. All’arrivo, l’Osteria Coe e il ristorante La Stua avranno di che ripagarvi della fatica!

  • 0 Recensione

La cosiddetta «strada del Menador», tra le più panoramiche del Trentino, è nota per essere strada ripida (dal 9 al 13%), stretta e tortuosa, ritagliata arditamente nella roccia. Ma è anche strada rinomata per gli splendidi panorami che offre, curva dopo curva, sull’Alta Valsugana e sui laghi di Levico e Caldonazzo. Costruita durante la Grande Guerra dai militari austro-ungarici (denominata allora «Kaiserjägerweg») è una rapida via di avvicinamento all’Alpe Cimbra. Dal punto di approdo sull’Alpe (8 km), in località Monterovere, val la pena fare un ultimo sforzo e raggiungere il vicino passo Vezzena, dove l’Hotel Bar Vezzena può darci il meritato ristoro!

  • 0 Recensione

E' il Tour dell'Alpe Cimbra, cioè una bella pedalata in quota che porta a toccare tutti i principali centri abitati dell'Alpe, fino a Luserna, il Lont von Cimbarn, la patria dei Cimbri. E' dunque una pedalata di relax e divertimento che pone sono uno sforzo in prossimità del rientro, dovendo raggiungere il passo del Sommo.

  • 0 Recensione

Lo si potrebbe definire il Giro dell'Alpe Cimbra, cioè degli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna, se non fosse per la repentina e lunga discesa nella valle dell'Astico con conseguente risalita per approdare al lato orientale degli Altipiani. E' una bella pedalata che alla discesa fa seguire un'impegnativa scalata per poi ripotarci al punto di partenza attraverso l'ondulato altopiano lavaronese.

  • 0 Recensione

Itinerario circolare che a una lunga discesa e a una bella pedalata in fondovalle, in direzione di Trento, fa seguire una lunga e progressiva salita che porta prima sull'altopiano di Vigolo e, attraverso la valle del Centa, di ritorno sull'altopiano di Folgaria passando per il valico della Fricca e il passo del Sommo. Di fatto è un tour che aggira l'ampio massiccio montuoso della Vigolana.

  • 0 Recensione

Giro di divertimento e di rilassamento, con qualche momento di impegno sulle gambe, soprattutto nell'avvio e nella parte centrale. Per il resto si pedala in falsopiano ammirando i beni panorami che dall'altopiano dei Fiorentini si aprono sugli Altipiani di Lavarone e Luserna, oppure - superato il passo della Vena, che si aprono sulle vallate veneto-vicentine.

  • 0 Recensione

Bella pedalata in quota, quasi tutta in area folgaretana, con una breve escursione in area veneto-vicentina, escursione necessaria per poter salire fino a sella Valbona, sul lato nord del monte Toraro, e rientrare poi in terra trentina attraversando il boscoso 'altopiano dei Fiorentini. I punti di forza di questo percorso sono i panorami, vari e tutti emozionanti.

  • 0 Recensione

Lunga discesa a valle, dall'altopiano folgareano fino al fondo della Val d'Astico per poi risalire, avendo come testimone l'esteso massiccio montuoso del Pasubio e i profondi solchi vallivi dell'Astico e della Vallarsa. Dopo una bella scalata si torna infine sull'altopiano.

  • 0 Recensione

Un percorso adatto a chi ha buone gambe, che dalla Val Lagarina, alle pendici del bellissimo castello di Beseno, porta in quota, sull'altopiano di Folgaria e oltre, a Passo Coe (già tappa di montagna del Giro d'Italia), fino a forcella Valbona e sulla sommità del monte Toraro (1897 m), già Area controllo radar della ex Base Missilistica di Malga Zonta - Passo Coe. Di qui si ha uno splendido panorama sul massiccio del Pasubio, sull'altopiano di Asiago e sulla pianura veneto-vicentina.

  • 0 Recensione

Percorso che dalla montagna scende repentinamente a valle, superando dislivelli importanti. E' decisamente un percorso impegnativo che ripaga però la fatica offrendo ampi panorami che fanno da contorno al massiccio montuoso del Pasubio e un percorso vario e divertente. E' adatto a buoni arrampicatori.

  • 0 Recensione

Lo si potrebbe definire il Giro del Finonchio, nel senso che questo percorso aggira l'omonima montagna portandoci in Val Lagarina, a Rovereto e nuovamente sull'altopiano risalendo la lunga Val di Terragnolo.

Risultati 1 - 12 di 12