Scopri i percorsi nel Bike Park da fare in bici, mtb in Trentino

Pina Colada e coraggio al Bike Park di Lavarone

Pina Colada e coraggio al Bike Park di Lavarone

Lanciatevi nell'avventura più emozionante del Bike Park di Lavarone

Il tracciato Pina Colada del Bike Park di Lavarone è una pista nera adatta ai bikers più coraggiosi del Freeride e del Downhill, riuscire a completarla senza brusche cadute è una missione imperdibile per ogni amante di queste discipline.

Questo tracciato è tra i più lunghi e tecnici del Bike Park, per svolgerlo è necessaria esperienza e una discreta resistenza fisica per poter destreggiarsi al meglio lungo le rampe e passerelle in legno situate lungo tutto il percorso: testate i vostri limiti e provate a cronometrare il vostro tempo per sfidare i bikers più intrepidi dell'Alpe Cimbra.

PinaColada

Dirigetevi verso il classico prato in pendenza che vi aiuterà a prendere velocità, se vorrete essere più veloci effettuate il primo salto sulla rampa posta in mezzo al percorso che vi fionderà verso l'entrata del bosco. Il benvenuto non tarderà ad arrivare, quindi siate pronti ad affrontare fin da subito un paio di colpi al manubrio causati da una serie di sali e scendi tra le radici degli abeti.
Il sentiero è molto stretto e in pendenza, state attenti a non perdere d'occhio il nastro giallo che delimita il percorso per non finire abbracciati ad un albero dopo una curva. Calibrate bene la velocità e state attenti alle piccole rocce che franano al vostro passaggio lungo il sentiero, fino a chè non vedrete allargarsi la strada per farvi spiccare il volo fuori dalla foresta.

PinaColada 1

Rientrerete nella selva dopo pochissimo tempo seguendo una passerella in legno che vi aiuterà a passare un dosso abbastanza alto, preparatevi a due curve scivolose per effettuare subito dopo due salti uno di seguito all'altro. Sfruttate la velocità acquisita per uscire dal bosco con la vostra bicicletta e seguire il percorso che costeggia la pista da sci per poi farvi di nuovo inghiottire dalla foresta di abeti e faggi alla vostra destra.

Da qui, se non vi è bastato, il gioco si fa ancora più duro: una passerella in legno vi farà scendere a tutta birra lungo una ripidissima discesa che apre la strada ad un salto di mezzo metro. Neanche il tempo di riprendere fiato e una passerella vi aiuterà ad uscire sul prato della pista da sci, dove come se aveste degli sci ai piedi inizierete a percorrerne a zig e zag i lati lungo resistenti passerelle in legno.

PinaColada 2

Qui prenderete molta velocità, le curve sono molto ampie quindi state attenti alle derapate e a non perdere il percorso quando verrete fiondati lungo l'ultimo tratto finale del tracciato (sempre ben segnalato dal nastro giallo identificativo). Attenti a non rilassarvi troppo in questo ultimo pezzo di corsa, in mezzo al prato sbucherà l'ultimo grande salto di un metro d'altezza che vi diplomerà campioni della pista nera Pina Colada.

PinaColada 3

Ricordate che questo tracciato è per i professionisti delle discipline Freeride e del Downhill, qui nel 2013 si è svolta la finale della Gravity Cup del Triveneto quindi fate molta attenzione ai suoi stretti passaggi e al terreno scivoloso e franabile di certi passaggi. Alla fine della vostra personale gara, controllate il vostro tempo, chissà che non abbiate battuto il record di alcuni tra i bikers migliori della zona!

Ecco un video del tracciato grazie all'utente THE MUD CREW:

Icona bici 1

 Bike Trail:
percorsi Gpx, Kml, Pdf

 

Icona mappa 1

 Mappa 3d:
vola sull'Alpe Cimbra

 

Icona app1

 App Outdoor:
vivi il Trentino su mobile